Coronavirus: e se fosse un Truman Show globale?

Quello che sta succedendo in Italia per via dell’emergenza sanitaria del Coronavirus è un qualcosa di apocalittico, che sicuramente verrà citato nei libri di storia. 

Se la storia, però, fosse scritta dai vincitori (come sempre accade) allora anche i posteri potrebbero farsi un’idea sbagliata del fenomeno.

Si perché al momento -se ci ragioniamo bene – non esiste nessuna prova reale e fattuale che questo virus sia più pericoloso delle sindromi influenzali precedenti, questo perché ogni anno nel mondo muoiono fino a 300.000 persone con l’influenza e patologie pregresse (i famosi “vecchietti”) mentre solo in Italia la media è di 8.000 decessi l’anno (Fonte ISS). 

(altro…)

Trump, un eroe per l’umanità.

Se avessimo dei mass media SERI che facessero una VERA e INDIPENDENTE informazione, LIBERA cioè dai poteri finanziari e in generale occulti, Donald Trump sarebbe considerato, in questo momento, un EROE per l’umanità intera.Si perchè la sua mossa del COVID e della sua ospedalizzazione durata 4 giorni – che lo abbia avuto per davvero o no questo virus – potrà salvare miliardi di vite, visto che ha dichiarato di essersi curato con un farmaco ALTERNATIVO chiamato regeneron che, a breve, grazie a un suo ordine presidenziale, sarà diffuso GRATIS e distribuito dai militari in tutti gli ospedali per i degenti.”Non abbiamo più bisogno del vaccino” ha dichiarato il GRANDE Donald, definendo il suo covid “una benedizione di Dio”.Con questa mossa, per chi l’ha capita, Donald Trump si è messo contro le multinazionali del farmaco (Big Pharma) che stanno lavorando alacremente a un vaccino… che ha già fatto diverse vittime e provocato danni tra le sue cavie, in Italia e non solo. Quest’uomo, insomma, sta tentando di salvare SUL SERIO il suo popolo (e non solo) da una vaccinazione di massa OSCURA, FRETTOLOSA e PERICOLOSA, e questo dimostra come lui sia davvero il Presidente del suo popolo, non il solito burattino schierato con i poteri forti… che FINGE di avere a cuore gli interessi dei cittadini.Caro Donald, da oggi, per quanto mi riguarda, sei anche il mio presidente.