Coronavirus: e se fosse un Truman Show globale?

Quello che sta succedendo in Italia per via dell’emergenza sanitaria del Coronavirus è un qualcosa di apocalittico, che sicuramente verrà citato nei libri di storia. 

Se la storia, però, fosse scritta dai vincitori (come sempre accade) allora anche i posteri potrebbero farsi un’idea sbagliata del fenomeno.

Si perché al momento -se ci ragioniamo bene – non esiste nessuna prova reale e fattuale che questo virus sia più pericoloso delle sindromi influenzali precedenti, questo perché ogni anno nel mondo muoiono fino a 300.000 persone con l’influenza e patologie pregresse (i famosi “vecchietti”) mentre solo in Italia la media è di 8.000 decessi l’anno (Fonte ISS). 

(altro…)

Siamo i soliti complottisti

Secondo un articolo a dir poco VERGOGNOSO dell’Huffington post (che vi linko qui sotto) la nostra società è sempre più “vittima” del “complottismo” perché – udite udite – analfabeta funzionale e incapace di leggere e scrivere, e crede alle teorie del complotto solo perché sono affascinanti: insomma siamo tutti dei CRETINI.In realtà, disturbi psicologici a parte (che possono appartenerere a chiunque, a un “convenzionalista” come a un “complottista”) chi si informa diversamente LEGGE ARTICOLI, GUARDA VIDEO e ASCOLTA pensieri differenti di MEDICI, SCRITTORI, PENSATORI (da quando pensare in modo differente è un reato? Ah si, da sempre!) ma non solo, ascolta anche GIORNALISTI e chi più ne ha più ne metta!
GENERALIZZARE come fa questo giornale non solo è offensivo, riduttivo e denota DEBOLEZZA e PAURA di perdere lo scettro della “vera informazione” (cosa che tv e giornali mainstream, in realtà, hanno già perso, e devono ringraziare solo se stessi) ma RICORDA anche la solita tattica che ha il mainstream nei riguardi di noi “complottari”: mai entrare nel vivo degli argomenti, mai sbugiardare una ad una le nostre tesi, al massimo concentrarsi se ho l’unghia fuori posto, il capello diverso, e se questo non c’è.. affermare che credo alla terra piatta, tanto fa sempre presa!

Lo dico una volta e per tutte: se i mezzi di informazione di massa fossero davvero LIBERI, noi “complottisti” non esisteremmo, saremmo RASI al suolo dalla loro LOGICA, dal loro vedere le cose dall’alto… e senza OMISSIONI.A proposito di omissioni, in questa “pandemia”, i mass media, oltre a terrorizzare, avrebbero potuto raccontare degli ERRORI DI DIAGNOSI accaduti a Bergamo e Brescia (che hanno causato migliaia di morti) avrebbero potuto innescare un serio dibattito sui vaccini tra pro e contro, avrebbero potuto – anzi dovuto – riportare le parole di Bill Gates (che praticamente possiede l’OMS) quando, qualche anno fa ad una conferenza, ha dichiarato che “con i nuovi vaccini, se tutto va bene, ridurremo la popolazione mondiale di un 10-15%”, così come avrebbero dovuto riportare l’intervento di Sara Cunial in Parlamento. E’ molto facile – nonché DEBOLE – dire che siamo tutti pazzi, analfabeti o cretini. Ebbene miei cari colleghi dell’Huffington Post, davanti a così tanti, troppi silenzi ed omissioni, il complottismo – ovvero “farsi delle domande e mettere insieme i puntini” – non solo è d’OBBLIGO per una mente sana, ma denota crescita ed evoluzione umana, sia dell’analfabeta, sia dell’intellettuale. Lo consiglio perfino a voi, se non volete fallire.

https://www.huffingtonpost.it/entry/complottismo-e-analfabetismo-funzionale-un-mix-piu-pericoloso-del-virus_it_5ebce6d7c5b6c495de48e040

Repulisti politico in arrivo

L’informazione superficiale mainstream risente anzi RIFLETTE sempre gli equilibri di potere internazionali e di conseguenza nazionali.
Essa in realtà, in tutto il mondo, è un’informazione d’intelligence più che di intelligenza, cosa naturalmente ben diversa.
Quando nel 1992, per esempio, si privatizzò l’Italia (moneta compresa) e scoppiò Tangentopoli, si assistette a un REPULISTI di politici che allora ostacolavano il globalismo in atto, con la scusa anzi il pretesto di varieruberie in realtà effettuate da TUTTI.
Ora, con il cambio degli equilibri in atto (sempre a livello internazionale) grazie al programma di Trump (ovviamente sostenuto da un’altra intelligence internazionale), “rischiamo” – per modo di dire – un nuovo repulisti, una nuova MAXI TANGENTOPOLI GLOBALE per tutti quelli che hanno appoggiato il globalismo, l’europeismo, l’associazionismo internazionale (vedi Bilderberg e simili) che sarà giudicato – a breve – EVERSIVO e contro le democrazie e le libertà dei cittadini. 
In realtà l’agenda di Trump contro un Deep State ormai in fase di smantellamento (Deep State che è alle ultime battute con questa falsa pandemia targata OMS e Bill Gates) prevede esattamente questo: un repulisti INDISPENSABILE di tutti quelli che, a breve, saranno proprio tacciati di eversione e tradimento. 
Come lo so? Diciamo che conosco un indovino che non ne sbaglia una… 
In Italia, dunque, i vari Matteo Renzi, PD al completo, Gentiloni e via discorrendo sono a rischio di estinzione politica. 
A breve ne vedremo delle belle.
P.S. Non ci mancherete per niente.