Mese: Marzo 2013

Il mistero delle esperienze pre-morte

Si chiamano NDE ovvero “near death experience” – letteralmente tradotto come “esperienze vicino alla morte” – e restano tuttora un mistero per tutti gli studiosi del nostro pianeta.
I medici e gli scienziati che se ne occupano, infatti, restano interdetti di fronte alle esperienze raccontate da chi ha vissuto in prima persona una NDE: tutti in sostanza vedono piu’ o meno le stesse cose, e questo affascina e allo stesso tempo inquieta ancora di piu’ gli addetti ai lavori.

(altro…)

L’incredibile nascita di una perla

Secondo i biologi c’e’ una probabilita’ su diecimila che in natura si formi una perla.
Questo perche’ la nascita di una perla deriva propriamente da un incidente: capita infatti raramente che un corpo estraneo – un parassita o semplicemente un granello si sabbia – entri accidentalmente nel mantello di un’ostrica, la quale, per difendersi da questa “invasione”, inizia a isolare lo sconosciuto secernendo intorno a lui una sostanza cristallina liscia e dura, la cosiddetta “sostanza madreperlacea”.

(altro…)

Il lato oscuro dell’America

Una volta che si comprende come nasce veramente la moneta la realtà di tutti i giorni non è più la stessa. Il valore che davamo prima al denaro si azzera o quasi se si è a conoscenza che banche private, come la BCE o la FED americana, creano liquidità virtuale dal nulla, caricandola con interessi reali sulle spalle degli Stati e quindi di noi cittadini. Oggi ci troviamo così in una spirale senza uscita di debiti pubblici che comportano continue svendite di beni pubblici, politiche fiscali draconiane e spese sociali azzerate. (altro…)

La clinica delle cavie umane

Siamo ad Arzo, un paesino dalle mille anime a dieci minuti dal confine italiano, nel Canton Ticino: qui tutti conoscono la cosiddetta “clinica delle cavie umane;” sull’insegna c’e’ scritto esattamente “Cross Research Clinical Unit”; questa clinica, negli ultimi anni, e’ molto frequentata anzi e’ letteralmente battuta dagli abitanti del nostro stivale.
Il perche’ di tutta questa crescente frequentazione – che avviene principalmente per passaparola – e’ presto detto: fare un prelievo ogni cinque minuti, tenere un ago in un braccio per ore e ore per poi prendere alla fine una misteriosa pillola, fa fruttare per due notti a tutti i degenti la bella cifra di 600 euro.

(altro…)