Categoria: Attualità

Amore e matrimonio

Lo scrittore Bertrand Russell è sempre stato molto chiaro sul matrimonio: secondo lui, in nove casi su dieci, si tratta di un progetto fallimentare, dato che, anche nel migliore dei casi ovvero quando c’è sentimento e vita intima (e non quando ci si sposa come tappa doverosa per fare figli), non è detto che i sentimenti durino per sempre, in quanto nella vita… tutto cambia. Secondo Russell, un buon matrimonio si ha solo se ci sono delle affinità psicologiche e basiche comuni, che vengono coltivate dalla coppia e tenute in equilibrio nel lungo termine

(altro…)

Femminicidio? Colpa di una società ancora primitiva

Se la societa’ e’ violenta con chi e’ piu’ debole, se e’ aggressiva tanto da arrivare ad esplodere perfino per un banale parcheggio, non e’ solo colpa del “sistema” in cui siamo inseriti – e dove veniamo continuamente pasciuti – ma anche della nostra scarsa coscienza civica e del nostro lasciarci andare alla corrente: il sistema, in fondo, siamo sempre e solo noi.

(altro…)

L’amore al tempo delle app

Sappiamo tutti oggi cosa sia un’app, una chat e via discorrendo: sono cose, ormai, divenute familiari a chi naviga sul web, e chi leggera’ questo articolo avra’ di sicuro un minimo di dimestichezza e conoscenza per questa tipologia di strumenti.
Oggi attraverso un app si puo’ ascoltare musica, informarsi, guardare le previsioni meteo, perfino ordinare il cibo al ristorante piu’ vicino, e – ovviamente – conoscere persone nuove.
L’apparente potere che questi strumenti danno e’ insuperabile: tutto diviene a portata di click, eppure ordinare delle persone… e’ cosa ben diversa dall’elenco di funzioni in precedenza citate.

(altro…)

Ecco chi produce davvero fake news

Dicesi fake news – o falsa notizia – un’informazione o un fatto palesemente falso o verosimilmente falso.
Pochi sanno ma le fake news non sono una novita’, anzi sono vecchie quanto il mondo: mettere in giro voci false, del resto, e’ sempre stata un’arma politica, economica, perfino nella vita sociale di tutti i giorni si riscontrano piccole e grandi fake news raccontate da tutti noi.
Ebbene, nell’epoca della sovra-informazione in cui viviamo oggi, con tantissimi canali televisivi, radiofonici, giornali e – ultimo arrivato – il web, e’ semplicemente scontato incappare in una quantita’ maggiore di queste notizie.
Le fake news, insomma, ci sono sempre state e sempre ci saranno. (altro…)

La societa’ dei like e dell’insicurezza

In questo momento storico da tutti definito “avanzato” l’uomo, in realta’, sta vivendo in un contesto a dir poco alienante, forse piu’ del passato.
Si perche’ l’umanita’ – almeno quella contemporanea – non e’ mai stata particolarmente sana di mente: basti pensare alle due guerre mondiali, cosi’ come al fatto che la maggior parte di essa continua ad adorare carta straccia o bit digitali… creati dal nulla dal sistema in cui vive, cosa che rende loro la vita impossibile in quanto originati in un regime di controllo e/o scarsita’.
Ma andiamo oltre. (altro…)

Migranti: cerchiamo di fare chiarezza

I mass media amano creare fumo intorno ai problemi, siano essi di natura politica, economica o sociale.
Lo fanno esclusivamente per non far capire al popolo le vere questioni, dato che, in caso contrario, la gente non si dividerebbe piu’ sui dettagli e comincerebbe a fare le giuste domande.
La questione “migranti” non fa eccezione, visto che per capire come si mette in scena uno spettacolo devi interagire sic et simpliciter con chi lavora dietro le quinte.

(altro…)

Ong nel mediterraneo: ecco cosa non quadra

Le Organizzazioni non governative hanno svolto – e svolgono – un ruolo nobile, in moltissimi teatri bui creati dalla nostra “umanita’”: guerre, carestie, emergenze umanitarie di ogni genere vengono tamponate – e in alcuni casi – perfino risolte da questo tipo di organizzazioni.
Il punto e’ che anche in tutto questo a volte il diavolo ci mette lo zampino, e per “zampino” intendo certi poteri occulti, che sfruttano da sempre anche i fenomeni migratori per ricavarne denaro, potere e controllo.

(altro…)

Quanto è un problema la pornografia on line?

C’era una volta Playboy, un giornale nato in America nel ’53 che ha venduto centinaia di milioni di copie in tutto il mondo.
Esso e’ stato il simbolo della mascolinita’ per intere generazioni (visto il nudo femminile integrale presente in ogni numero) ma anche della femminilita’ in un certo senso, in quanto testimone – e simbolo – di numerose rivoluzioni sociali e sessuali.

(altro…)

Gli eserciti privati nel mondo

Quando pensiamo alla guerra, pensiamo ancora a due eserciti che si combattono.
Oggi – e’ vero – pensiamo anche ai droni oltre che ai bombardamenti aerei, ma la nostra fantasia non va molto oltre.
Ebbene, esistono sul campo non solo eserciti pubblici – definiti regolari – ma anche privati, ingaggiati cioe’ dagli stessi governi per numerosi motivi, di cui i media mainstream non osano mai parlare.

(altro…)

Il futuro del sesso inizia dal Giappone?

Secondo il governo giapponese, i giovani nipponici sono affetti da una “sindrome celibataria”, nel senso che sono tutti single e vogliono rimanere tali.
Uno studio della National Institute of Population and Social Security Research (in pratica il nostro ISTAT) ha constatato che il 59% delle donne non sono sposate, contro il 68,9 degli uomini. Moltissimi tra questi – il 30% degli uomini e il 26% delle donne – non solo non sono impegnati ma non cercano legami di alcun genere, e tra di loro alcuni sono e restano vergini.

(altro…)