Categoria: Spiritualità

Nuovo libro: la fine del Nuovo Ordine Mondiale

Questo libro parla del cosiddetto Deep State – stato profondo – composto dall’élite finanziaria transazionale, ovvero le grandi dinastie come Rothschild, Rockefeller, Warburg, ma anche dal Vaticano, dalle famiglie reali e da una pletora globale di funzionari e/o politici al soldo di questa élite, il cui vero potere resta – semplicemente – la creazione di denaro dal nulla… che compra tutto e tutti. Tuttavia, questa élite è ormai agli sgoccioli: il progetto del Nuovo Ordine Mondiale, infatti, è stato sabotato da un’alleanza internazionale formata da alcuni capi di stato, apparati militari e di intelligence, che hanno studiato per anni la struttura e le modalità operative di questa organizzazione criminale. L’élite globale – ormai è chiaro – è un vero cancro per questa umanità: moltissimi dei nostri problemi derivano solo da essa, ecco perché è giunto il momento della vera liberazione dell’umanità, liberazione che non sarà solo economica, ma anche politica, umana, sociale e finanche spirituale.  

 

il significato esoterico della guerra tra Israele e Palestina

Potete crederci o meno (non è che mi interessi più di tanto, visti i tempi ormai… maturi) ma la guerra tra Israele e la Palestina è una guerra METAFISICA, alias la traduzione MILITARE del conflitto tra le forze “cristiche” e “anti-cristiche”. Insomma, è il SIMBOLO di questa guerra per eccellenza. Si dirà (la solita tiritera del politically correct) ma allora sei antisemita? NO, gli ebrei sono vittime anch’essi – e da sempre aggiungerei! – del sionismo rothschildiano collegato esotericamente a forze “anti-cristiche”. Non è un caso che il mondo sia dalla parte di Israele (dei sionisti, in realtà), così come non è un caso che la Palestina non sia riconosciuta come Stato e non abbia una capitale. Naturalmente, il pretesto per la guerra è l’uso di GUERRIGLIE PILOTATE, che servono da sempre per giustificare gli attacchi.Questi due territori, si sa, sono fortemente collegati a tutte le principali religioni del mondo, ed è qui che certe forze desiderano mettere il loro TRONO.Per chi conosce un po’ il lato esoterico delle cose, infatti, è chiaro che le religioni nascano tutte con pretesti “cristici” ma che vengano infiltrate da forze “anti-cristiche”, ciò per puntare sulla PAURA anziché l’AMORE, abbassando le vibrazioni delle masse.Tutto è stato concepito da certe forze per abbassare le vibrazioni…In passato, molti tra intellettuali, politici, artisti e via dicendo hanno dichiarato che, risolvendo questo conflitto atavico, avremmo avuto la “pace in terra”. Perchè lo hanno detto? Semplice, per questo motivo inconfessabile, al di là della fazione per la quale parteggiavano.Stiamo vivendo un periodo per certi versi avvilente ma anche AVVINCENTE della storia dell’umanità.Un tempo di SEPARAZIONE dove tutto, però, sta venendo straordinariamente a galla, soprattutto… è straordinariamente CHIARO.

L’abbraccio e il suo significato

L’abbraccio è da sempre un gesto rivoluzionario. Specie in un momento come questo. Quando due persone si abbracciano anche per dieci secondi, magari chiudendo gli occhi – escludendo, quindi, quei finti abbracci che ci sono da tempo – si stabilisce un contatto tra le due anime, cosa che riduce al lumicino l’ansia, le paure, la conflittualità e la distanza tra quelle due persone. L’abbraccio aiuta anche ad avere un contatto più animico col prossimo in realtà, dato che permette di “sentire gli altri”, a prescindere se poi li abbracceremo o meno.L’abbraccio VERO – ripeto, non finto! – è TERAPEUTICO da diversi punti di vista: si scambiano le energie per esempio, e ci si ricarica di nuova energia positiva, visto che questo gesto (estremamente potente) converte e/o attenua istantaneamente anche le negatività più radicate.Anche l’umore migliora immediatamente, e il sistema immunitario ne giova tanto, con tutti gli annessi e connessi.Una società più SANA di MENTE e di CUORE, dunque, anziché isolarsi e vivere nella conflittualità perenne con tutti e – in primis – con se stessi, cercherebbe e offrirebbe abbracci per tutte queste importantissime ragioni.Come sempre, per ogni cosa nella vita, c’è da scegliere tra due cose: AMORE e PAURA, i veri e unici opposti.Da questa scelta dipende – anzi dipenderà – la qualità di tutta la nostra vita. Da ogni punto di vista.

Il vero virus è solo la paura

La “pandemia” e tutto ciò che è in scena in questo momento nel teatro della vita crea tanta divisione e conflittualità per un semplice motivo: in ballo c’è la paura della morte. Non importa l’istruzione, i titoli, l’informazione o il suo confronto tra varie fonti, quello che ne scaturisce da tutto questo è il nostro rapporto con la morte, che ci porta ad avere determinati atteggiamenti e comportamenti. Quello che sta accadendo, dunque, è una formidabile opportunità per rivedere il nostro rapporto con lei – la morte – dato che non è allontanandola o girandosi dall’altra parte che essa scompare, è sempre stato così e sempre sarà così, per tutte le cose. La paura è la cartina di tornasole del nostro modo di vivere: più abbiamo paure… meno amore coltiviamo, dato che l’amore è l’opposto della paura, in quanto fondamentalmente è accettazione BEATA del qui ed ora (l’unica cosa che conta). Quante persone si bloccano perchè mettono nel futuro eventi possibili o probabili, per nulla certi che questi accadano? Questo è vivere nella paura. Badate, nessuno di noi è immune dal virus della paura. Tutti, prima o poi, ci troviamo davanti a degli ostacoli da superare. Guardando al nostro passato, però, siamo andati oltre, anche loro – gli ostacoli – sono andati oltre, e noi siamo ancora qui. A volte meno forti materialmente, ma di sicuro più forti e consapevoli spiritualmente. La paura, insomma, deve essere un MEZZO, non un FINE. Vivere nell’amore del qui ed ora dovrebbe essere il nostro vero e unico allenamento quotidiano, prima di qualsiasi pensiero e/o attività. E’ così che la felicità inizia a sgorgare da dentro, proprio come una piccola sorgente… che un giorno si farà impetuosa.

Ego spirituale: l’ultimo inganno

La nascita di un interesse collettivo verso le tematiche spirituali sta certamente migliorando il nostro mondo: molte persone, infatti, negli anni passati, seguivano solo ed esclusivamente le religioni e la loro bassa vibrazione, fatta di dogmi e regole sociali di esclusione di qualunque genere e tipologia.

Oggi si va decisamente oltre. (altro…)

Divenire Umani

Nasciamo in un mondo dalle convenzioni limitanti e stringenti, una realtà dove, a volte, la stupidità delle tradizioni e dei conformismi ci modella senza che possiamo fare nulla, vista la nostra poca consapevolezza sia nell’infanzia sia nell’adolescenza.

Se siamo fortunati, da adulti facciamo un po’ di lavoro su noi stessi e ci liberiamo di alcuni schemi e idee preconcette, anche se certi programmi – per la maggioranza – rimangono validi per tutta la vita. 

I nostri genitori sono e restano i nostri primi esempi: essendo tutt’altro che perfetti (sono esseri umani come noi immersi nel nostro stesso sistema) ereditiamo da loro comportamenti e modi di pensare, anche quando non lo ammettiamo, fin quando iniziamo a ribellarci e a fare baldoria, diventando però, in mancanza di un lavoro interiore, loro replicanti a nostra insaputa.  (altro…)

Amore e matrimonio

Lo scrittore Bertrand Russell è sempre stato molto chiaro sul matrimonio: secondo lui, in nove casi su dieci, si tratta di un progetto fallimentare, dato che, anche nel migliore dei casi ovvero quando c’è sentimento e vita intima (e non quando ci si sposa come tappa doverosa per fare figli), non è detto che i sentimenti durino per sempre, in quanto nella vita… tutto cambia. Secondo Russell, un buon matrimonio si ha solo se ci sono delle affinità psicologiche e basiche comuni, che vengono coltivate dalla coppia e tenute in equilibrio nel lungo termine

(altro…)

La via del cielo

La via del cielo e’ il testo di uno dei filosofi cinesi tra i piu’ importanti, Lao Tzu, vissuto nel VI secolo A.C.
Questo scritto e’ tanto semplice quanto disarmante.
La via del cielo, del resto, sta proprio nell’essenzialita’, nel lasciarsi alle spalle molte cose o aspetti di questa dimensione, fisici come mentali.

(altro…)

Momo, un romanzo attuale e spirituale

Tutti ricordiamo Michael Ende come l’autore de La storia infinita, alias un libro dal quale e’ stato tratto il celebre film conosciuto in tutto il mondo.
Eppure Ende ha pubblicato un altro libro altrettanto famoso e apprezzato da grandi e piccini, e questo libro e’ Momo, la storia di una bambina dalle origini misteriose che vive in un anfiteatro di una citta’ senza nome, non ha genitori, e’ analfabeta e indossa un cappotto di seconda mano.

(altro…)