La felicità, questa sconosciuta.

Per molti esseri umani sta arrivando il tempo di capire che non si vive solo per mangiare, bere, dormire, fare sesso, correre a destra e sinistra e – de facto – vivere un’esistenza MEDIOCRE. Una vita vissuta in questo modo, infatti, non sarà mai SODDISFACENTE, porterà sempre un vuoto interiore: ebbene più lo si riempirà di queste cose, più questo vuoto risucchierà tutto e si allargherà, sempre di più. Il vero scopo della vita, dunque, è l’EVOLUZIONE, in primis è RISOLVERSI, al fine di raggiungere uno stato di SERENITA’ e infine – perchè no – perfino FELICITA’. La vera felicità nasce dall’indipendenza, che non è soltanto economica e materiale (questa è solo una parte, importante anche se non fondamentale), quanto piuttosto emotiva, emozionale ed energetica. Bisogna avere il giusto DISTACCO da tutte le cose, eppure…amarle intensamente. E’ questo EQUILIBRIO che reca con sè la felicità, e questa consapevolezza nasce quando capisci di essere parte di un TUTTO, quando lo senti questo TUTTO, dato che siamo tutti la stessa energia espressa in forme diverse. Naturalmente, viviamo in una società in cui si tende a considerare la contentezza una forma di ingenuità (al contrario la scontentezza, sotto sotto, è sinonimo di intelligenza) ma non ci deve importare: i paradigmi presto cambieranno. Per preservare le nostre energie positive bisogna, infine, difendersi dalle persone NEGATIVE: queste si dividono in due tipi, c’è chi rimane nella sua bassa energia fatta di lamentele costanti, brontolii, visione negativa di tutto e di tutti, e c’è chi invece aggredisce… per succhiare energia al suo prossimo. In altre parole quest’ultima tipologia non fa altro che provocare chiunque sia a suo tiro con la sua negatività… in modo da portarla al suo livello e predarlo energeticamente. Perchè vi sentite svuotati dopo che avete parlato o litigato con una persona? Per questa semplice ragione. La verità è che viviamo in una dimensione DUALE dove bisogna PRESERVARSI; ergo il giusto distacco deve esserci anche da queste persone se vogliamo essere sereni. Detto questo, vivere è un’arte, è equilibrio, e molti di noi, nonostante tutte le brutture di questo mondo, stanno tentando, con i sospiri e con gli sforzi, di trasformare la propria. vita… in un bel quadro pieno di significato. Mai mollare: l’obiettivo deve essere sempre e solo la nostra serenità, e non semplici e precarie comodità.