Le persone tossiche che non ci fanno bene

E’ inutile. Siamo tutti circondati da persone TOSSICHE, nel lavoro che ci impegna 8 ore al giorno e anche di più… così come a casa e/o nella cerchia delle nostre amicizie e conoscenze. Le persone tossiche le riconosci subito, perché lo sono in primis per se stesse: sono sempre NEGATIVE, spesso RABBIOSE, sono dedite al pettegolezzo, al conflitto, alla divisione, alla maldicenza continua. La loro mente passa da una paura all’altra, da una negatività all’altra. Vivono nella PAURA, dato che la loro mente pensa sempre e solo male… e al male, non riescono inoltre a vedere oltre la loro stessa negatività , non riescono cioè ad andare oltre la loro stessa vibrazione. Lo sappiamo, inoltre, che ci sono persone che, senza nemmeno che ci sfiorano, ci possono avvelenare semplicemente con le loro emanazioni. Ecco perché è molto importante – direi FONDAMENTALE – riconoscere e allontanare queste persone, anche se sono i nostri stretti collaboratori o addirittura coniugi e familiari, questo perché la loro atmosfera psichica (molto pesante) fa stare male anche noi. Bisogna cominciare a capire una volta e per tutte questi concetti. Ebbene, come ci accorgiamo di essere davanti a una persona tossica? Be’ se in loro presenza si sta male, se vi dovete sempre difendere per esempio, state sicuri che siete davanti alla tossicità fatta persona. Allontanarsi per quanto possibile da queste persone è un atto di AMORE verso noi stessi: bisogna saper tornare a casa dopo il lavoro, per esempio, senza stare male per i comportamenti tossici dei colleghi, il che significa prendere le giuste distanze e contromisure per difendersi. E se la persona tossica si trova in casa? In questi casi bisogna parlare chiaro, bisogna esigere un cambiamento, e se questo non accade… anche qui occorre prendere le giuste distanze. Noi siamo i PADRONI della nostra CASA INTERIORE, e siamo gli unici e soli responsabili della nostra serenità e felicità: se gli altri non vogliono lavorare su loro stessi perchè pigri, ignoranti delle scienze spirituali e affezionati alle baggianate volgari e alla conflittualità del sistema, sono liberi di farlo, ma non possono e non devono rovinare la nostra esistenza. Non dobbiamo cioè dar loro questo diritto. Il male si trova in primis nella nostra sfera interiore: riconoscerlo è il primo passo per guarire. Quando l’essere umano vive in armonia, è sorridente, gioioso, si diverte, e arriva a godersi appieno tutti i momenti della giornata, circondandosi di persone positive e benevoli come lui. Siate vigili, dunque, perchè tutta la spazzatura tossica che facciamo entrare nella nostra mente… vede comunque NOI come principali RESPONSABILI. Siamo sempre noi i guardiani del nostro faro. Tocca a noi fare luce… anche nella notte più buia.