Cosa penso sulla questione clandestinità

Lo abbiamo capito tutti: chi viene in Italia su questi barconi di fortuna, rischiando tutto ma proprio tutto, e’ perche’ non ha niente, davvero niente da perdere.
E’ per questo che intere famiglie pagano migliaia di euro pur di fare la “traversata” che portera’ loro le opportunita’ che hanno sempre sognato?
Il primo enigma qui e’ il seguente: siamo sicuri che paghino davvero loro? Con quei soldi – parliamo piu’ di mille euro a testa – potrebbero vivere anni e anni in modo agiato nei loro paesi!

(altro…)

Un economia più umana

 

Il saggio rappresenta un piccolo breviario che può essere davvero utile in una crisi economica infinita come quella attuale, crisi che in realtà è anche psicologica, etica, morale e, perché no, umana. Si perché la crisi che viviamo – insieme a tutte quelle che l’hanno preceduta – è frutto della gestione privata e sconsiderata del denaro, dei trucchi della finanza, insomma dell’avidità di pochi che si istituzionalizza e divora le vite di molti, troppi oggi. (altro…)

Biografia

 

Gabriele Sannino è uno scrittore e un giornalista.
Collabora con diversi magazine come Nexus Italia, Puntozero e X-Times, nonchè con diversi canali YouTube come Border Nights, Database Italia e Il vaso di Pandora (il suo canale Rumble, invece, si intitola Gabriele Sannino, Quello che i media non dicono).
Nel 2008 ha pubblicato, con notevole successo, il suo primo romanzo Non sono un alieno, storia di bullismo e omofobia. Nel 2009, invece, è stato il turno del racconto intimista Viaggio verso me, seguito dal fantasy L’amico extraterrestre storia, questa, di un’amicizia tra un bimbo terrestre e un bimbo alieno.

Nel 2012 è uscito il suo primo saggio intitolato I segreti del debito pubblico (Fuoco Edizioni): un libro che spiega semplicemente alle persone come nasce il denaro… che abbiamo in tasca.

Nel 2013, sempre per la stessa casa editrice, è stato pubblicato il libro Il lato oscuro dell’America, una vera e propria contro-storia economica, politica e culturale degli Stati Uniti, seguito dal libro Un’economia più umana, un testo che guarda a come sarà l’economia nel futuro, vale a dire molto diversa da quella attuale.

Nel 2014, è il turno del libro Fuga dall’Euro (Fuoco Edizioni) il cui obiettivo è spiegare in modo chiaro e alla portata di tutti come e perché sia meglio uscire dalla moneta unica europea, mentre nel 2016 viene pubblicato il saggio Politica Italiana e Nuovo Ordine Mondiale.

Una volta compresi i finti e artefatti meccanismi dell’attuale sistema economico, l’autore si è avvicinato alla spiritualità, pubblicando il libro Lettere a un’anima appena sbocciata, vale a dire sette lettere dedicate idealmente ai suoi nipotini sui temi più caldi per l’umanità, come l’amore, il sesso, la fiducia e lo stesso denaro, tutti visti sia materialmente che spiritualmente.

Nel 2018, infine, è uscito il breve romanzo Il posto di Marta, storia di una donna che guarda il mondo da una panchina, mentre nel 2019 ha dato alle stampe un secondo libro di spiritualità titolato Lettere a un’anima consapevole, sette nuove lettere tutte incentrate sulla consapevolezza e sulla felicità.

Nel 2021, infine, è uscito il saggio La fine del Nuovo Ordine Mondiale, con sottotitolo La caduta dell’èlite globale, che racconta della guerra finale tra l’èlite – e il suo deep state – contro un’alleanza internazionale di matrice sovranista e di carattere militare. 

 

 

 

Maurice Allais, l’economista dimenticato

Maurice Allais (1911-2010) e’ stato un fisico ed economista francese, e ha vinto il Premio Nobel per l’economia nel 1988 per il contributo “alle teorie dei mercati e all’uso efficiente delle risorse”, proprio come suggerisce l’enciclopedia virtuale di wikipedia.
Ma Maurice Allais e’ molto piu’ di questo: anche se wikipedia lo dimentica, infatti, egli e’ stato un’economista molto “scomodo” al sistema, e questo perche’ ha avuto il coraggio di dire come stavano le cose fino in fondo, denunciando sia il Signoraggio bancario che la riserva frazionaria, e imputando a queste cause finanziarie non solo l’origine di questa crisi, ma di tutte le crisi precedenti della storia economica degli ultimi – almeno – due secoli.

(altro…)

La guerriglia come tecnica di conquista globale

La tecnica della guerriglia e’ nota sin dall’antichita’ quale tecnica di destabilizzazione nei confronti di un grosso esercito: in pratica, quando il nemico e’ troppo forte e ben organizzato dal punto di vista militare, si punta sul nacondimento, sull’aggressione mordi e fuggi, e si confida sul logoramento dell’avversario.
Nella sua essenza, la guerriglia e’ la lotta del debole contro il forte, o meglio del debole che attraverso azioni belliche inique, subdole, fugaci e aggressive cerca di destabilizzare, avvilire e alla fine sconfiggere il fronte piu’ militarmente organizzato.

(altro…)

Robert Kennedy e la sfida ai poteri forti

Robert Francis Kennedy nasce a Brooklyn il 20 novembre del 1925; settimo di nove figli, si laurea all’universita’ di Harvard nel ’48 e tre anni dopo sposa Ethel Shackel, dalla quale avra’ ben 11 figli.
Dopo il suo matrimonio, decide di fare il manager per la campagna elettorale di suo fratello John, in corsa per la Casa Bianca. Robert si getta a capofitto nell’impresa a tal punto da lavorare perfino 18 ore al giorno, trascurando i suoi affetti familiari. Ma gli ideali di Robert, a quel tempo, sono gia’ molto elevati, e l’idea di lavorare per la creazione di un’autentica comunita’ – il suo pallino in realta’, tanto e’ vero che lo ripetera’ in tutti i suoi discorsi pubblici – restera’ il suo obiettivo piu’ importante, dato che a suo avviso l’America sta sprofondando in un modello di cultura individualistico e fallimentare.

(altro…)

Enrico Mattei e le sette sorelle

Enrico Mattei e’ stato un imprenditore, un politico e un dirigente pubblico italiano.
Nato in una citta’ poverissima delle Marche, Acqualagna, e primo di cinque figli, fece diversi lavori durante l’adolescenza, dato che la scuola proprio non gli piaceva (a parte la matematica, come lui stesso dichiarava solitamente).

(altro…)

Le ragioni dell’infedeltà

Nel mondo animale piu’ vicino alla nostra quotidianita’, i piccioni e i gabbiani sono considerati gli uccelli monogami per antonomasia.
In molti casi, pare che la natura abbia dato una sorta di “patente di monogamia o di poligamia” a seconda della diversita’ della specie: si e’ osservato, infatti, che laddove i generi siano molto diversi tra loro (tipo leone e leonessa, per esempio) la poligamia diventa quasi la regola, mentre per le specie con poche differenze i rapporti restano prevalentemente monogamici.

(altro…)

Il lato oscuro di Israele

La lunga guerra di Israele per la sua “esistenza” e “sopravvivenza” va ben oltre quello che si vede in televisione, ovvero un paese martirizzato – ma armato fino ai denti – costretto a sganciare bombe non appena arriva un razzo dai cosiddetti “terroristi”.
Al di la’ della storia venduta dai media alle masse infatti, in Israele vige un movimento politico che prende il nome di “Sionismo”, in pratica una societa’ segreta le cui bibbie sono il “Talmud” babilonese e la “Cabala” (termine che deriva dalla parola araba khabba, che vuol dire “nascondere” o “occultare”).

(altro…)

Una società a rischio esaurimento

La sindrome da esaurimento – burn out syndrome, secondo la terminologia anglosassone – e’ una moderna patologia causata dall’eccessivo stress psichico, che nasce da un lavoro routinario, da una vita affettiva non appagante, ma anche e soprattutto dalla mancanza di autenticita’ nei rapporti con gli altri, cosa che porta ad un isolamento ascrivibile a numerose cause, caratteriali e/o sociali. I sintomi psichici sono sempre gli stessi, insonnia, astenia, difficolta’ di concentrazione, visione pessimistica, senso di tristezza e di impotenza generali, fino ad arrivare a forme piu’ gravi come attacchi di ansia, panico, bulimia, impotenza, frigidita’, tic nervosi, ipocondria e via discorrendo.

(altro…)