L’ipersessualità nella società contemporanea

I sessuologi oggi non considerano piu’ un disturbo la vecchia ninfomania per le donne e la satiriasi per l’uomo: piuttosto si parla sempre piu’ di ipersessualita’, vale a dire un disturbo compulsivo che porta a una fortissima dipendenza dal sesso, caratterizzato da masturbazione compulsiva, esibizionismo, (o per converso insicurezza fisica) voyerismo, difficolta’ relazionali e senso di oppressione.
In alcuni casi piu’ gravi l’ipersessualita’ porta alla totale perdita di controllo di tutti gli aspetti della propria vita (familiare, professionale, amicale e in primis sentimentale) e puo’ provocare disturbi quali ansia e/o bipolarismo (a volte e’ vero anche il contrario, ovvero sono questi disturbi che sopraggiungono per primi).

(altro…)

La truffa delle riforme

Ogni giorno sentiamo da politici ed economisti di ogni sorta che “dobbiamo fare le riforme per uscire dalla crisi”.
Questo mantra e’ talmente penetrato nella mente degli italiani che ormai lo si ripete senza piu’ ragionare, dandolo per scontato un po’ come il fatto che “non ci sono piu’ le mezze stagioni”.
Ogni giorno, per quanto mi riguarda, assistiamo a una fiction economica messa in piedi dai mass media che non ci possono dire altro, dato che vengono finanziati da banche che detengono titoli di credito, e che ci guadagnano dal meccanismo della moneta-debito.

(altro…)

L’eterna adultescenza della nostra società

Viviamo tempi strani e bui, tempi in cui le persone vivono come adolescenti ma non lo sanno, dato che la qualita’ dei loro pensieri, dei ragionamenti e perfino delle loro vite e’ imposta da mass media che rispondono a poteri occulti che sono “elevati” e decisamente anti-evoluzione.
L’ingrediente principale di questo cocktail e’ sempre uno, la paura: del resto, cosa c’e’ di meglio per dominare le persone?

(altro…)

I paradisi fiscali che si mangiano l’economia

Un paradiso fiscale e’ un posto in cui si possono nascondere beni per sfuggire alle maglie tributarie delle varie nazioni. Queste maglie possono essere leggi fiscali, penali, norme sulla trasparenza oppure piu’ semplicemente regolamentazioni finanziarie.
Per fare questo, non c’e’ bisogno – o meglio non c’e’ piu’ bisogno – che un’azienda o i suoi beni siano in un determinato posto, basta infatti che la sede fiscale della stessa sia in un paradiso fiscale e il gioco e’ fatto, dato che i beni o le filiali al contrario possono essere ovunque.

(altro…)

Le quattro cause di tutte le malattie

Le persone si ammalano per due ragioni: o prendono qualcosa come un virus o un batterio, oppure sviluppano una malattia e/o un disturbo.
Perche’ – ci si chiede – quando c’ e’ un virus o un batterio in circolo alcune persone lo prendono e altre no? Cio’ capita sia nelle banali influenze che nelle malattie piu’ gravi.
L’organismo, in certi casi, riesce a difendersi molto bene, mentre in altri soccombe e si fa subito contagiare.

(altro…)

Armi silenziose per guerre tranquille

Armi silenziose per guerre tranquille e’ un documento datato maggio 1979 e scoperto in una fotocopiatrice IBM acquistata all’ingrosso da un impiegato della Boeing nel luglio del 1986.
Questo documento e’ un perfetto manuale di addestramento per piegare inconsapevolmente le masse alla volonta’ di pochi, manovrando le percezioni e quindi i pensieri, facendo credere cioe’ alle persone di pensare liberamente ed effettuare libere scelte.
Che sia autentico o meno, i suoi contenuti sono tremendamente attuali, cosi’ come le strategie attraverso le quali essi vengono implementati.

(altro…)

Job Act: come perdere il lavoro

Molti non sanno – o forse non ricordano – ma il primo Job Act fu ad opera del Presidente dei banchieri Obama, il quale, nel 2011, annuncio’ a milioni di teledipendenti americani che sarebbe stato varato a breve un piano per il lavoro, una legge per ovviare – in parte – alle tante meschinita’ dei suoi stessi “boss” – la finanza, appunto – la quale, tra debito pubblico, globalizzazione e finanza mondiale “creativa”, sta tuttora distruggendo l’America e il mondo intero.

(altro…)

L’anima gemella vista dal lato spirituale

Molti di noi, consciamente o meno, sognano un’anima gemella, una sorta di spirito affine che ci ami per tutta la vita, aiutandoci ad essere “felici”.
In una societa’ come la nostra, dove l’amore e’ visto ancora come possesso, benessere esclusivamente fisico, gelosia – quindi rabbia – se non addirittura violenza, ecco che il concetto di anima gemella resta prettamente sullo sfondo, come a sancire l’altrui – e propria – incapacita’ di instaurare legami.

(altro…)