La cura Di Bella ha sempre funzionato

Il Professor Luigi Di Bella, per chi ancora non lo sapesse, e’ stato un medico tanto amato e apprezzato dai suoi pazienti e studenti – era anche un professore universitario – quanto osteggiato e dileggiato dai mass media tradizionali, che lo hanno trattato – fino alla sua morte, aggiungerei – al pari di un cialtrone, un millantatore nonche’ un vero e proprio impostore visti i suoi metodi di cura “alternativi” per la cura delle neoplasie.
Lo scopo della cura del Professore e’ e resta quello di superare l’attuale tossicita’ e limitata efficacia delle terapie radiologiche, valorizzando diverse molecole biologiche sottovalutate tuttora dalle cure tradizionali, foriere – quest’ultime – di immensi finanziamenti e intorno alle quali gravita un gigantesco giro d’affari soprattutto per le multinazionali farmaceutiche.

(altro…)

il grande fratello incombe su di noi

Chi non ricorda il film “Truman Show”, dove il protagonista Jim Carrey viveva una vita 24 ore su 24 ripresa da telecamere che inquadravano ogni momento della sua giornata, e – dunque – ogni suo gesto, emozione, finanche banalita’?
Orbene oggi, visto il numero delle telecamere presenti nelle nostre citta’ – numero che aumenta sempre di piu’ in tutto il pianeta, specie dopo gli “attentati del 2001” e seguenti – la nostra vita si avvia ad assomigliare sempre piu’ a quella del protagonista del film, che viveva un continuo e stressante reality sulla propria pelle.

(altro…)

Il lavoro come forma di schiavitù

Lavoriamo otto ore al giorno e anche piu’ per poterci permettere cibo, un tetto sopra la testa, un abito che ci copra o un auto che ci trasporti da un posto all’altro.
Chi non ha un lavoro – specie in questo periodo – deve in qualche modo rinunciare in tutto o in parte a queste cose, e ce ne sono alcune, come il cibo ad esempio, cui proprio non si puo’ rinunciare.
Eppure c’e’ stato un tempo in cui la societa’ era diversa, e la ridottissima dipendenza dal denaro prevedeva ritmi di lavoro molto meno alienanti di quelli attuali: mi riferisco in particolare al periodo antecedente alla rivoluzione industriale, a quando cioe’ le famiglie erano autarchiche e si mangiava cio’ che l’orto e le stagioni consentivano.

(altro…)

La follia del patto di stabilità e crescita

In tempi cosi’ bui per l’Europa mediterranea – ma non solo – il cosiddetto Patto di “Stabilita’ e crescita” si conferma uno strumento di morte dell’economia reale, proprio come molti altri meccanismi europei di rientro dai “debiti” presenti e addirittura futuri.
Il Patto di “Stabilita’ e Crescita” – tanto per essere precisi – fu stipulato nel ’97 a seguito del Trattato di Maastricht, al fine di confermarne i cosiddetti parametri economici, ovvero deficit pubblico non superiore al 3% del PIL e debito pubblico al di sotto del 60% sempre del PIL.

(altro…)

Le 10 regole del controllo globale secondo Chomsky

Noam Chomsky e’ uno dei piu’ grandi filosofi, pensatori e intellettuali contemporanei: a partire dalla guerra del Vietnam, si e’ affermato come attivista politico di spicco, partecipando a numerose iniziative contro la politica mondialista e colonialista degli USA e dei suoi alleati – primo fra tutti lo stato di Israele, da sempre vero feudo se non proprieta’ dei Rothschild.
Il suo decalogo delle strategie di conquista globale ha spopolato non solo in rete – ovviamente – ma anche sulle testate giornalistiche e sui media INDIPENDENTI.

(altro…)

I misteri dello IOR

Se per molti italiani il Vaticano e’ un cancro che involve il nostro paese, per altrettanti lo IOR – l’Istituto Opere Religiose – ne rappresenta piu’ semplicemente le metastasi.
Lo IOR, per certi versi, e’ molto simile alle banche centrali private che emettono denaro dal nulla indebitando perennemente i popoli, cio’ in quanto gode di un estrema dose di “segreto bancario” che fa si’ che vi si possa riciclare – ancora adesso – praticamente di tutto.

(altro…)

L’India farmacia del Pianeta

La guerra tra l’India e le avide multinazionali merita di essere raccontata per intero, proprio come i media – purtroppo – non fanno, cosi’ concentrati come sono a riempire la testa di notizie inutili quanto insensate.
Attualmente l’India attualmente e’ considerata la farmacia low cost del pianeta, questo perche’ non solo produce e vende farmaci generici a basso costo, ma perche’ li esporta un po’ in tutto il mondo.

(altro…)

L’uomo contemporaneo e i social network

Viviamo in una societa’ sempre piu’ veloce e sbrigativa, dove bisogna “correre” e “muoversi” ogni santo giorno, pena proprio il pensare all’inutilita’ e al vuoto che questa velocita’ comporta.
Poco interessa, infatti, se quello che fai ha un valore modesto oppure no, l’importante e’ correre per il “sistema” e partecipare alla “vita collettiva” attraverso nuove modalita’, nuovi giochi, in cui siamo tutti attivi, veloci e soprattutto “connessi”.
I ritmi di vita, del resto, sono talmente pressanti che bisogna pure trovare degli sfogatoi!

(altro…)

Cosa è veramente Scientology

Quando si pronuncia la parola Scientology, il pensiero va immediatamente a vip del calibro di Tom Cruise o John Travolta, oppure – piu’ maliziosamente – alla brillante parodia di South Park sul loro culto fatto di imperatori alieni e “latenti” superpoteri dell’uomo.
Il culto di Scientology, tanto per essere precisi, e’ stato fondato da un certo Lafayette Ronald Hubbard, un amante della nautica… a tal punto da trasformare il suo yacht personale in una delle filiali della Chiesa!

(altro…)