Relazioni e sentimenti nella odierna società

Oggi, come società e umanità, soffriamo sempre di più la mancanza di relazioni, ma ancor di più la mancanza di profondità e sentimenti… collegate alle stesse.

Se i motivi in generale della mancanza di comunicazione e relazione sono chiari (virtualità delle relazioni, immaturità di tanti che si fanno usare dal virtuale…non collegandolo più al reale, ipersessualità dilagante sempre più legata alla virtualità) la mancanza di profondità e sentimenti è una cosa sentita da sempre, questo per via della scarsa evoluzione… in generale.

A dispetto, infatti, di molti film incentrati sull’amore e sui sentimenti, certe cose mancano da sempre…questo perché sono collegate necessariamente all’Amore, mentre noi viviamo, purtroppo, nella società della Paura.

Ma che cosa è, oggi come ieri, il sentimento?

Esso nasce sempre da un’emozione, che – dunque- non è di per sé una cosa negativa (la negatività è quando si è eccessivamente emotivi, senza più connessione cuore-mente, al massimo).

Ci sono due tipi di sentimenti, quelli che nascono e rimangono sull’effimero (per esempio solo l’aspetto fisico di una persona) e quelli che vanno più in profondità, quando per esempio riusciamo a leggere l’anima di quella persona.

I sentimenti ci fanno diventare intraprendenti, ci mettono in moto: essi si nutrono e si rafforzano con la stima, il rispetto, perfino con il “conflitto”… che genera pero’ un compromesso (ecco perchè non bisogna, alla base, essere troppo diversi).

Moltissime coppie oggi, nella società della paura, del mutuo, del denaro, dell’apparenza e della superficialità, vivono relazioni…senza sentimenti, non solo per tutte queste ragioni ma perché non lavorano su se stesse, di conseguenza non possono né migliorarsi né migliorare la coppia.

La conseguenza è che abbiamo nel mondo miliardi di persone CORAZZATE, che sembrano indossare una vera e propria ARMATURA (soprattutto uomini ad onor del vero, per via del loro ruolo sociale e di genere).

Essere “corazzato” oggi significa essere rigidi, freddi, calcolatori, eppure è proprio quando mostri la tua vulnerabilità… che diventi AMABILE.

Molti CORAZZATI credono anche che la libertà significhi non avere legami, in realtà è tutt’altro, significa stare davvero bene con sé stessi (avere cioè pace nel cuore) così da poter stare bene anche in coppia, salvaguardando sempre e comunque i propri spazi.

Abbiamo bisogno di una RIVOLUZIONE UMANA, è questa la verità, ma anche di collegare, una volta e per tutte, cuore e cervello. Finché non lo faremo staremo sempre male, cadendo in qualsiasi trappola… di questa stupida e morente società.