Faccio una piccola premessa: chi vi scrive non crede affatto nel terrorismo, almeno non come lo si immagina comunemente.
Esso e’ solo la forza d’ostacolo perfetta per poter destabilizzare politicamente, socialmente ed economicamente un paese, per poi, in un momento successivo – se questa destabilizzazione non funziona – intervenire militarmente occupando e conquistando territori.
Il terrorismo – tanto per chiarirci – puo’ essere operato sia “in casa” attraverso attentati false-flag (auto-attentati dove si da’ la colpa allo straniero di turno, il caso eclatante e’ l’11 settembre, un vero e proprio inside-job) oppure addestrando e finanziando truppe di mercenari (tramite servizi segreti) nei paesi-obiettivo da espugnare e conquistare.

(altro…)