Tag: business

Migranti: cerchiamo di fare chiarezza

I mass media amano creare fumo intorno ai problemi, siano essi di natura politica, economica o sociale.
Lo fanno esclusivamente per non far capire al popolo le vere questioni, dato che, in caso contrario, la gente non si dividerebbe piu’ sui dettagli e comincerebbe a fare le giuste domande.
La questione “migranti” non fa eccezione, visto che per capire come si mette in scena uno spettacolo devi interagire sic et simpliciter con chi lavora dietro le quinte.

(altro…)

La prostituzione non va regolamentata: va abolita.

Prima di scrivere questo articolo, ci ho riflettuto un bel po’.
So che la mia non e’ una posizione comune, tant’e’ vero che fino a poco tempo fa la pensavo esattamente come la stragrande maggioranza degli italiani, ovvero che la prostituzione andasse regolamentata per motivi igienici, sanitari, fiscali e via discorrendo.
Tutto finche’ non ho cominciato a informarmi su quei paesi che hanno gia’ disciplinato questo fenomeno, e li’ – lo ammetto – ho cambiato radicalmente opinione.

(altro…)

Le quattro cause di tutte le malattie

Le persone si ammalano per due ragioni: o prendono qualcosa come un virus o un batterio, oppure sviluppano una malattia e/o un disturbo.
Perche’ – ci si chiede – quando c’ e’ un virus o un batterio in circolo alcune persone lo prendono e altre no? Cio’ capita sia nelle banali influenze che nelle malattie piu’ gravi.
L’organismo, in certi casi, riesce a difendersi molto bene, mentre in altri soccombe e si fa subito contagiare.

(altro…)

La cura Di Bella ha sempre funzionato

Il Professor Luigi Di Bella, per chi ancora non lo sapesse, e’ stato un medico tanto amato e apprezzato dai suoi pazienti e studenti – era anche un professore universitario – quanto osteggiato e dileggiato dai mass media tradizionali, che lo hanno trattato – fino alla sua morte, aggiungerei – al pari di un cialtrone, un millantatore nonche’ un vero e proprio impostore visti i suoi metodi di cura “alternativi” per la cura delle neoplasie.
Lo scopo della cura del Professore e’ e resta quello di superare l’attuale tossicita’ e limitata efficacia delle terapie radiologiche, valorizzando diverse molecole biologiche sottovalutate tuttora dalle cure tradizionali, foriere – quest’ultime – di immensi finanziamenti e intorno alle quali gravita un gigantesco giro d’affari soprattutto per le multinazionali farmaceutiche.

(altro…)