Devo ammettere che non leggevo Il mago di Oz da quando ero un adolescente: a quell’eta’, si sa, si apprezza molto l’aspetto avventuroso, anche se oggi, da adulto, rileggendolo con calma, ho capito i profondi significati che questa bellissima e coloratissima fiaba nasconde, soprattutto per i lettori un po’ piu’ accorti.
Scritto da Lyman Frank Baum nel 1900, quest’opera fece la fortuna del suo autore, visto che due anni piu’ tardi – nel 1902 – fu portata in scena a Broadway, mentre nel 1939 usci’ la prima versione in pellicola cinematografica, che fu un altrettanto e immediato successo.

(altro…)