Molti non sanno – o forse non ricordano – ma il primo Job Act fu ad opera del Presidente dei banchieri Obama, il quale, nel 2011, annuncio’ a milioni di teledipendenti americani che sarebbe stato varato a breve un piano per il lavoro, una legge per ovviare – in parte – alle tante meschinita’ dei suoi stessi “boss” – la finanza, appunto – la quale, tra debito pubblico, globalizzazione e finanza mondiale “creativa”, sta tuttora distruggendo l’America e il mondo intero.

(altro…)