Oggi la societa’ punta solo alla sopravvivenza, da ogni punto di vista: politico, sociale, economico, culturale, sentimentale e sessuale.
Per il sistema siamo dei “corpi senz’anima”, che devono vivere “al massimo” senza farsi “inutili domande”.
La globalizzazione, in questo senso, rappresenta l’astrazione della e dalla societa’: il mondo globale – a pensarci bene – e’ solo un insieme di solitudini che devono farsi compagnia.

(altro…)